CCIR

I TWEET

#Summit 16+1: #Cina pronta ad approfondire legami con Europa Centro-Orientale https://t.co/c26RjcHSMi
prossimo Rapporto-Paese di @TribunaEconomic #Visegrad pubblicazione 29 ottobre link al banner informativo:… https://t.co/fot2jLwP66
RT @ItalyMFA: Presentato a #SGLI2018 il rapporto sulla diffusione dell’Italiano nel mondo🇮🇹📒Con oltre 2 mln di studenti in 115 Paesi (+3,85…
Aumentano i rischi per l’#economiaglobale secondo #Bankitalia. Italia, elevato attivo delle partite correnti https://t.co/EbM3xf07zC

Per la prima volta dal 2012 gli acquirenti esteri sono più attivi negli acquisti di immobili, secondo uno studio della società immobiliare Colliers sullo sviluppo del mercato degli investimenti nel paese. Gli affari con i centri commerciali hanno registrato introiti record del mercato immobiliare: lo studio rileva un valore totale degli

affari dello scorso anno pari a 957 milioni di euro. A titolo di confronto, nel 2016 l’importo era di 262 milioni di euro e nel 2007 di 594 milioni di euro. Dal sondaggio emerge chiaramente che il 70% delle transazioni effettuate nel 2017 riguarda i centri commerciali, al secondo posto gli uffici che rappresentano il 17% delle transazioni. L’85% degli affari immobiliari è stato realizzato nella capitale e la quota degli acquirenti internazionali supera significativamente quella degli acquirenti locali - i fondi sudafricani rappresentano il 71% del volume totale delle transazioni. Nel 2018 si prevede maggiore interesse per gli altri segmenti del mercato: uffici, aree industriali e logistiche, e alberghi. (ICE SOFIA)

 

 

EN IT